aterballetto

Aterballetto

aterballettoNude Anime

Coreografia: Valerio Longo

Musiche originali: Matteo Stocchino

Visual: Kalimera

da Fotografie di Bruno Cattani

Ideazione costumi: Francesca Messori

Luci: Carlo Cerri

 

L’universo femminile:

l’amore, la dolcezza, l’intimità,

la violenza.

Sono sufficienti ad identificarlo?

No, non lo sono, serve molto di più.

Tutto è scritto nello sguardo, traspare dal linguaggio dei corpi; saranno proprio loro e il loro movimento a darci l’alfabeto per trasmettere tutto quello che sentiamo “Essere” in una donna.

14’20’’

estratto/duo dall’opera 27’52”

Coreografia

Jiří Kylián

Musica: Dirk Haubrich (nuova composizione, basata su 2 temi di Gustav Mahler)

Scene: Jiří Kylián

Costumi: Joke Visser

Luci: Kees Tjebbes

14´20″

Il titolo 14’20” deriva semplicemente dalla durata di questo pezzo.

Si tratta, infatti, di una parte dell’opera originale intitolata 27’52”

La nostra vita sembra essere scandita dal tempo – Ma  “tempo” è un termine molto astratto! Non sappiamo cosa sia il tempo.

Abbiamo creato macchine che misurano il tempo in maniera molto più accurata rispetto a prima.

Questo aspetto è sicuramente molto importante, ma diversi filosofi ci dicono che il “tempo” non esiste – Ci insegnano che il “tempo” è solo un’invenzione degli esseri umani.

Tutto ciò è possibile, ma una cosa è certa: il nostro tempo è scandito da due brevissimi momenti, il momento in cui nasciamo e quello in cui moriamo.

L’opera che ho realizzato non riguarda solo il “tempo”. Affronta anche altri temi quali la “velocità”, l’”amore” e l’”invecchiamento”.

In effetti è tutto molto semplice, ma anche incredibilmente complicato e, di sicuro, totalmente inspiegabile.

Jiří Kylián

L’Aia, Paesi Bassi – 22 luglio 2013